Torna alla Home di Articoli & Guide
Altre Foto

La Cattedrale dell'Assunta di Ischia Ponte

Porta Santa del Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco.

Originariamente dedicata a Santa Maria della Scala, la chiesa ha assunto l'attuale denominazione di Santa Maria Assunta (insieme al titolo di Cattedrale) dopo la distruzione, nel 1809, per mano inglese, della più antica cattedrale ubicata nelle mura del Castello Aragonese.

Tranne, infatti, la breve parentesi francese agli inizi dell''800, l'edificio era stato retto per secoli dai Padri Agostiniani che sull'isola disponevano di moltissime proprietà: oltre a questa, donata da Pietro Cossa (fratello del più famoso Baldassarre, l'antipapa Giovanni XXIII), un'altra era il convento attiguo la chiesa del Soccorso a Forio.

Con la stagione francese di Gioacchino Murat, gli ordini religiosi vennero spogliati di tutte le ricchezze, salvo rientrarne in possesso dopo il ritorno in auge dei Borbone (con il contributo decisivo inglese cui abbiamo fatto riferimento in apertura).


Stesso destino per la Cattedrale dell'Assunta la cui fisionomia, in gran parte, aveva già preso forma attorno la metà del '700. Di quel periodo, per esempio, sono le tele che ornano l'interno: tra le altre, un "San Giuseppe" del pittore locale Alfonso Di Spigna. La tela dell'abside maggiore, invece, è opera di Giacinto Diano uno dei pittori più importanti del '700 napoletano.

Di rilievo, il fonte battesimale nella navata di sinistra, subito dopo l'ingresso: con esso venne battezzato nel 1654, San Giovanni Giuseppe della Croce, patrono dell'isola d'Ischia le cui spoglie sono custodite nella dirimpettaia Chiesa Collegiata dello Spirito Santo.

Tra i motivi di fascino della Cattedrale dell'Assunta vi è infine la maestosa cupola che domina lo sky line di Ischia Ponte. Uno spettacolo, vederla e fotografarla da via Soronzano, stradina di collegamento con la frazione di Cartaromana.

Insomma la Cattedrale dell'Assunta, Porta Santa del Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco, è un altro capitolo della millenaria storia di Ischia Ponte. Insieme all'Arciconfraternita Santa Maria di Costantinopoli e alla già citata Collegiata dello Spirito Santo contribuisce alla bellezza di quest'antico borgo marinaro, gioiello prezioso dell'architettura mediterranea.

Magia dell'isola d'Ischia!

Pronto Ischia è un servizio GRATUITO di ricerca e prenotazioni Hotel offerto da:
Secure Viaggi T.O.
Aut. Regione Campania n. 431 del 17/09/08
© Itiner s.n.c. P.Iva e CF: 05706061214
Via Nuova Cartaromana, 125 - 80077 Ischia (Na) Italia. - Tel. +39 081.1975.1975